Centrale Mazzoni

Vicenza, 20 dicembre 2010 – Il progetto di Centrale Mazzoni a Venezia, complesso immobiliare realizzato su iniziativa del Gruppo Maltauro Spa e di EstCapitalSgr attraverso il Fondo Real Stone, volto alla riconversione dell’ex centrale termica progettata negli anni ’30 dal famoso architetto Mazzoni in un moderno edificio a destinazione residenziale di notevole pregio, che ha ricevuto il premio “Raffaele Sirica” in qualità di miglior recupero conseguito negli ultimi dieci anni in Italia. Il progetto è stato firmato dal GRUPPOFONARCHITETTI di Mestre (VE). Oltre al restauro filologico delle facciate, all’interno nel grande vuoto rimasto è stato costruito un edificio nell’edificio, con una struttura in acciaio e legno per essere leggero, perché questa è una delle prime regole costruttive di Venezia. Cinque piani per complessivi 4.000 mq coperti e 1.000 mq tra terrazze e giardini, con appartamenti dai 55 mq ai 260 mq il palazzo è in grado di soddisfare le più ampie esigenze abitative.

In questo edificio razionalista, si  colloca un androne in doppia altezza nell’ingresso, un muro con un bellissimo giardino privato con piante secolari, un cortile dove giocare e sostare, delle terrazze a più di venti metri di altezza con vista su tutta la laguna, sui tetti e sui campanili veneziani. La scelta dei materiali e dei sistemi di climatizzazione si basa sui principi della bioarchitettura e le soluzioni adottate offrono grande comfort caratterizzato anche da un basso impatto in termini energetici. L’immobile al piano terra propone uno spazio protetto adibito a centro benessere dotato di una sauna finlandese di ultima generazione, una mini-piscina con funzione idromassaggio, docce, spogliatoio ed una palestra attrezzata.

La premiazione del progetto si è svolta sabato scorso a Napoli ad opera della commissione del premio Sirica, prima edizione di una iniziativa promossa dall’Ordine Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Cnappc) con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Dodici le opere giunte alla selezione finale del concorso, dedicato al presidente Cnapp dal 1998 al 2009 Raffaele Sirica e che ha visto la partecipazione di studi di architettura ed ingegneria di tutta Italia. La fase conclusiva sabato scorso a Palazzo Reale di Napoli. La cerimonia, cui ha assistito un pubblico di oltre 300 persone, si è conclusa con la proclamazione dei vincitori delle quattro categorie. La prima, e più prestigiosa poiché rivolta a progetti realizzati di recupero di edifici esistenti, ha visto riconosciuto il valore della proposta veneta.

Un risultato che” ha affermato la giuria, “ premia la sensibilità e l’attenzione con cui GRUPPOFONARCHITETTI ha saputo esprimere le indubbie capacità progettuali. Un raro esempio di sintesi tra ricerca architettonica, innovazione tecnologica e funzionalità nel contesto di una città unica come Venezia”. Rivolto a studi di architettura ed ingegneria di tutta Italia il concorso – dedicato al presidente Cnapp dal 1998 al 2009 Raffaele Sirica “, è volto a diffondere la cultura della sicurezza dell’abitare attraverso la promozione e valorizzazione di esempi progettuali ed architettonici significativi per la capacità di coniugare comfort, innovazioni tecniche e sostenibilità ambientale.

Per scaricare ulteriori informazioni relative al progetto Centrale Mazzoni: http://www.archiportale.com/nicola-salviato/

YOUR COMMENT